< Indietro
  
Lucia Monti

Magia africana

Usi e rituali magici nell'Africa australe

L. Monti - MAGIA AFRICANA 
MON06481


144 pagg. - 16 tavv. f.t.

La magia del continente nero ha origini antichissime e i suoi riti, tramandati da secoli, sono oggi il risultato di una recente commistione, con i riti della religione cattolica, che è andata a sovrapporsi alle precedenti credenze. Miti, religione e divinazione derivano dalla natura e sono su di essa focalizzati, attivandosi attraverso la flora, la fauna e il mondo circostante. Particolare importanza, nei rituali, rivestono l’uso dell’acqua e del fuoco, nonché la danza, il canto e i suoni. Aggredito da ogni parte da malanni, malattie, sofferenze, indigenza, ostilità ambientale e umana, anche l’africano moderno non può fare a meno di ricorrere alla magia e alle pratiche ad essa connesse. A ciò provvede, oggi come ieri, lo stregone, o sciamano, con riti antichi e nuovi, con l’uso di amuleti e talismani caricati di energie e di influssi destinati agli scopi più diversi. I rituali magico-religiosi si moltiplicano soprattutto nei villaggi, in cui la superstizione continua a prevalere; ma anche l’uso di erbe e droghe a scopo magico-terapeutico continua un po’ dovunque. L’autrice ha avuto modo di viaggiare in diverse regioni dell’Africa australe, entrando in contatto con numerose etnie dalle quali ha potuto attingere direttamente — spesso per la prima volta — documenti di prima mano sulla magia africana: riti e tradizioni, sacrifici rituali e magia cerimoniale vengono descritti minuziosamente, cosi da formare un quadro completo e significativo della magia africana.

     Aggiungere al carrelloCarrelloAggiungi a preferiti

 

ShopFactory (TM). Click Here.