< Indietro
M. Lamy - JULES VERNE E L'ESOTERISMO 
LAM05151

256 pagine

I viaggi straordinari, i Rosa+Croce, Rennes-le-Chateau

Introduzione di Mariano Bizzarri

Edizione a cura di Gianfranco de Turris



In tutto il mondo, milioni di lettori conoscono le opere di Jules Verne, hanno sognato avventure straordinarie e si sono meravigliati di fronte alle favolose macchine descritte dal romanziere. Ma lo hanno letto bene?
Portavoce di una società segreta infiltrata in buone parte del mondo letterario e artistico del XIX e dell’inizio del XX secolo, Jules Verne ha nascosto dietro il testo apparente dei romanzi un messaggio che all’epoca poteva essere scoperto unicamente dagli iniziati che erano in grado di leggere nei segreti.
Al di là delle avventure e delle invenzioni, troviamo i misteri della Massoneria e delle società rosacruciane che si rivelano a colui che sa decifrare l’opera del maestro, soprattutto i romanzi La Jongada, Le Indie nere, Clavis Dartlentor, Il giro del mondo in 80 giorni, Il Castello dei Carpazi, Mathias Sandrof, Ventimila leghe sotto i mari.
Questo studio minuzioso individua i segreti dei Viaggi Straordinari e offre al lettore i mezzi per continuare da sé la decodificazione, aprendo nuovi orizzonti sulla letteratura popolare, quella di George Sand, Alessandro Dumas o, in tempi più recenti, Maurice Leblanc, il “padre” di Arsenio Lupin, e Gaston Leroux.
Quest’opera solleva un lembo importante del velo sulle origini della regalità francese e sull’interesse che portò gli Asburgo al favoloso tesoro di Rennes-le-Chateau, di cui il Clovis Dardentor di Jules Verne serba le chiavi.

     Aggiungere al carrelloCarrelloAggiungi a preferiti

 

ShopFactory (TM). Click Here.